Lo Psicologo del lavoro aiuta un’organizzazione a migliorare le prestazioni dei dipendenti ed a rendere il lavoratore più soddisfatto del proprio lavoro.  Egli applica le conoscenze e le teorie psicologiche alle situazioni organizzative e individuali. Può lavorare in qualità di consulente esterno o come dipendente diretto di un’azienda.

Doveri e responsabilità
  • Lo Psicologo del lavoro può supportare l’azienda nella progettazione e applicazione di principi di psicologia per dare strumenti alle persone per comprendere l’organizzazione e la cultura del lavoro di squadra per facilitare il raggiungimento di specifici obiettivi di performance;
  • Aiuta i dipendenti a sviluppare la leadership, il lavoro di squadra e la capacità di comunicazione. Inoltre aiutano a gestire lo stress e i periodi con alto carico di lavoro;
  • Fornisce linee guida e strumenti ai manager su come motivare il personale e influenzarli per aumentare la loro produttività;
  • Sviluppa, attua o valuta le procedure di selezione (test psicometrici e interviste strutturate);
  • Sviluppa programmi di coaching e di valutazione del personale;
  • Analizza e documenta le azioni necessarie per la prevenzione e gestione dello stress.
Skills e specifiche del ruolo
  • Deve comprendere le esigenze dell’organizzazione;
  • Deve avere ottime capacità di comunicazione;
  • Deve avere la massima discrezione e riservatezza;
  • Deve tener conto delle politiche del personale attuate dall’azienda.


Formazione e Qualifiche
Laurea in Psicologia con eventuale specializzazione o Master in Psicologia del lavoro e dell’organizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *