Di seguito sono riportate alcune domande che potrebbe essere utile porre durante un colloquio di lavoro.

Lo scopo di queste domande è ottenere maggiori informazioni sulla posizione lavorativa e il clima aziendale e per capire se, oltre all’aspetto professionale ed economico, l’ambiente di lavoro è compatibile con le proprie esigenze.
E’ stata fatta una distinzione tra le domande da porre nel caso in cui il colloquio di lavoro avvenga con un recruiter di una società di ricerca e selezione del personale e quelle da porre per un colloquio in azienda con un rappresentante della divisione risorse umane.

Domande con un recruiter esterno:

  • Quante persone lavorano per questa società / questo reparto?
  • Perché è aperta questa posizione lavorativa? Da quanto tempo è scoperta?
  • E’ aperta a causa della crescita dell’azienda o per una sostituzione?
  • Che cosa è successo alla precedente persona che ricopriva il ruolo?
  • Qual è il percorso di carriera tipico per questa posizione?
  • La situazione economica dell’azienda è florida?
  • Qual è la cultura aziendale?


Domande con un rappresentante delle Risorse Umane dell’azienda:

  • Può dirmi di più circa la posizione e il tipo di persona che state cercando?
  • Cosa rende la prestazione di un dipendente eccezionale?
  • Quali aspetti e/o prestazioni prendete in considerazione durante la fase di inserimento?
  • Qual è l’attuale organigramma di questo settore?
  • Che cosa è successo alla persona che ha ricoperto questa posizione?
  • Quali sono le competenze “critiche” per questa posizione?
  • Quali sono i punti fondamentali su cui si basa la cultura aziendale?
  • Cosa mi può raccontare i dipendenti in questa azienda? Com’è il clima aziendale?
  • Quali sono le opportunità di sviluppo professionale?

Commenti 4

  1. salve,
    ho avuto un nuovo incarico ,devo fare il selezionatore di personale , lunedì devo fare il mio colloquio con un potenziale agente per la ns azienda. Che domande vedo fare , come mi devo comportare?
    grazie

  2. Salve,
    vorrei fare una domanda: ho fatto un colloquio a fine luglio e mi hanno detto di mandare un’email di follow-up dopo metà settembre.
    A me è sembrato strano… cosa dovrei scrivergli? non dovrebbero farsi sentire loro?
    Grazie, saluti

  3. La richiesta che le hanno fatto non è usuale ma nemmeno strana. Alcune aziende e società di selezione chiedono un feedback al candidato per capire se le impressioni sono state positive e se c’è ancora interesse per la posizione.
    Durante il colloquio il candidato potrebbe essersi reso conto che la posizione lavorativa o la cultura aziendale non corrispondono alle sue aspirazioni; al contrario, potrebbe aver trovato la posizione molto interessante per molteplici motivi.
    In questo caso le consiglio di far emergere nella risposta le sue motivazioni e il suo interesse nel continuare l’iter di selezione.
    In questi casi il selezionatore prenderà in considerazione anche il follow-up dei candidati prima di continuare nell’iter di selezione.
    Spero di aver chiarito i suoi dubbi.
    Buona giornata

  4. Buona sera,
    Sono stato contattato da un recruiter di una multinazionale per cui lavoravo, da cui mi sono dimesso nel 2012.
    Dopo un breve colloquio telefonico, a fine mese devo presentarmi in sede per un’ulteriore step di selezione…
    La mia domanda è : come approcciare il colloquio con una azienda che già conosco e che mi ha fornito un bagaglio di competenze notevole ?
    Grazie per il vostro aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *