Sta facendo molto discutere la modifica all’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori previsto dal Jobs Act per regolamentare l’uso di strumenti di controllo sui dipendenti per finalità organizzative, produttive e di sicurezza sul lavoro.

Le opinioni sul tema sono molto distanti tra di loro: dalla Leader della CGIL Camusso che parla apertamente di Grande Fratello e di violazione della privacy del lavoratore, al ministro del Lavoro Poletti, per il quale il provvedimento si limita ad aggiornare lo Statuto dei Lavoratori e a regolamentare l’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici (notebook, smartphone, tablet, …).

Mentre lasciamo agli addetti ai lavori e alla concreta applicazione delle nuove norme la risposta ai tanti dubbi sollevati, in questo articolo ci concentreremo su un altro tema: qual è l’attuale consapevolezza dei dipendenti e dello stesso ufficio del personale degli strumenti informatici presenti in azienda che potrebbero essere utilizzati per il controllo dei dipendenti?

Forse in molti già sapranno che per un IT Manager è tecnicamente possibile controllare il traffico mail e i siti web visitati di tutti i dipendenti. Tanti, invece, non conosceranno software come Dameware e Apple Remote Desktop. Entrambi gli applicativi sono dei Remote Control Software.

Quali sono le principali funzionalità di questi Remote Control Software?

Apple Remote Desktop (ARD) 
È sviluppato da Apple e consente di controllare e gestire via rete da remoto computer utilizzanti Mac OS X.
Il programma era nato per un utilizzo in ambito scolastico: consentiva al docente il controllo di tutti i computer delle aule informatiche e di verificare che gli studenti seguissero la lezione invece di utilizzare la connessione Internet per scopi personali.
Successivamente, il programma è stato arricchito di nuove funzionalità: possibilità di eseguire manutenzione, di generare reportistica (utilizzo applicazioni, cronologia internet, …), di installare programmi o aggiornamenti e offrire aiuto online in tempo reale agli utenti finali tramite desktop remoto e chat.
Gli amministratori, infine, possono utilizzare il widget Remote Desktop per osservare e accedere ai computer aziendali (che si tratti di uno stagista o di un amministratore delegato): visualizzare se il pc è in uso, spostare cartelle e documenti e prendere il controllo del pc in modo coatto.

Dameware
È un software di controllo remoto utilizzato principalmente nelle aziende con pc equipaggiati con il sistema operativo Microsoft Windows.
Le principali funzionalità sono identiche a quelle di Apple Remote Desktop:
  • Assistenza remota tramite desktop condiviso e chat;
  • Possibilità di osservare e controllare da remoto i pc: spostare file e cartelle, installare programmi, avviare o spegnere i pc;
  • Gestire i privilegi di accesso degli utenti.

Se vi è capitato di vedere le finestre del vostro pc aprirsi, muoversi e chiudersi in autonomia ora sapete il perché.Di fronte all’esistenza di questi strumenti informatici, forse non è sufficiente proteggere l’azienda da eventuali contenzioni facendo firmare agli addetti IT i moduli per la gestione dei dati e della privacy. Bisognerebbe effettuare degli interventi formativi per sensibilizzarli e renderli autonomi nell’applicazione delle linee guida sul trattamento dei dati personali.
Se il Jobs Act obbligherà le aziende a comunicare ai dipendenti l’utilizzo di questi e di altri strumenti indispensabili per la gestione dei sistemi informatici aziendali, ci potrà solo essere una presa di coscienza della delicatezza del tema e della sua gestione.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.