Il D.I.S.C. è un modello comportamentale in quattro quadranti che ha lo scopo di esaminare il comportamento degli individui nel loro ambiente (privato o lavorativo) o in una situazione particolare. Il DISC focalizza la sua attenzione sugli stili comportamentali del soggetto. Il DISC è un test di autovalutazione.

Cosa non è il DISC?
Il DISC non è un test di valutazione di un soggetto da parte di terzi. Il DISC non valuta le competenze.
Il test di autovaluzione DISC fu sviluppato da John Geier basandosi sul lavoro del 1928 dello psicologo William Moulton Marston e sulla lista di comportamenti originalmente ideata da Walter V. Clarke.
DISC è un acronimo per:
  • Dominante – in relazione al controllo, al potere ed alla autoaffermazione
  • Influente – in relazioni alle situazioni sociali ed alla comunicazione
  • Stabile – in relazione alla pazienza, alla persistenza ed alla pensosità
  • Coscienzioso (o cauto) – in relazione alle strutture ed all’organizzazione

I ricercatori hanno scoperto che le caratteristiche del comportamento possono essere raggruppate in quattro principali “stili di personalità”. Tutti gli individui possiedono tutti e quattro stili. Ciò che differisce è l’importanza che ogni caratteristica ha nell’individuo. Ogni individuo avrà una caratteristica primaria (o prevalente), seguita dalla secondaria, ecc.

Capire le differenze fra i diversi profili, consente di integrare i membri di un team incontrando meno problemi. In un gruppo di lavoro, ci sono diversi gradi di compatibilità, non solo in base ai compiti ma anche in base alle relazioni interpersonali. Il DISC, per questo motivo, è utilizzabile in tutti quei contesti nei quali è presente una “squadra”. Nell’ambito HR è solitamente utilizzato durante la ricerca e selezione del personale per avere un quadro più completo del candidato, oppure durante gli Assessment centre svolti con i vari gruppi di lavoro.

Le quattro dimensioni previste dal DISC, sono raggruppate in una griglia con “D” e “I” nella parte alta (rappresentano gli aspetti estroversi della personalità) e “C” e “S” in basso (rappresentano gli aspetti introversi della personalità). “D” e “C” condividono il lato sinistro del quadrato (rappresentano gli aspetti di attenzione agli obiettivi), mentre “I” e “S” sono sulla parte destra (rappresentano gli aspetti sociali).

In questa matrice, le dimensioni verticali rappresentano i fattori di “Autoaffermazione” o “Passività”, mentre le dimensioni orizzontali rappresentano i fattori di “Apertura” o “Circospezione” del carattere.

I risultati del test DISC sono utilizzati per definire il profilo della persona. Per il DISC sono previsti 15 possibili pattern:

  • Achiever
  • Agent
  • Appraiser
  • Counselor
  • Creative
  • Developer
  • Inspirational
  • Investigator
  • Objective Thinker
  • Perfectionist
  • Persuader
  • Practitioner
  • Promoter
  • Result oriented
  • Specialist
Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *